venerdì 26 settembre 2008

John Mellencamp - A little bastard!


Voglio dedicare questo post a John Mellencamp che tra qualche settimana compira' 55 anni.
Mai passato in Italia il ragazzo dell'Indiana non si risparmia per andare negli altri 4 continenti.
You are a very little bastard!

Qui sotto A little night dancin'(live) da uno dei suoi primi lavori prima di diventare, negli anni 80, l'unico capace di portare la bandiera del rock a stelle e strisce.
Pare sia alto poco piu' di 1 metro e 60 ma abbia (anzi ha) la carica e l'arroganza di un giaguaro(cougar appunto). Ha lanciato talenti come Lisa Germano e avuto nella backing band chitarristi di primo piano come Larry Crane(anche il suo lavoro solista non era male) e Mike Wanchic ma soprattutto il piu' grande batterista rock(visto ultimamente dietro i tamburi ad accompagnare Fogerty) Kenny Aronoff .
Capolavori come American fool,Scarecrow e poi piu' tardi con Lonesome jubilee sono i classici 'squarci nella cultura americana' da non perdere.
Paper in fire, Jack & Diane,Pink Houses sono il suono di una nazione.
Gli anni 90 gli assicurano qualche bel lavoro(Human wheels ad esempio), in tempi recenti e' uscito Life Death Love and Freedom molto buono,insomma di lui non mi perderei neanche la gara di rutti tra amici... io ti aspetto little bastard!

John Mellencamp - A little night dancin'



giovedì 25 settembre 2008

Yuppie Flu


Gli Yuppie Flu sono un gruppo di Ancona/Bologna. Potremmo definirlo come uno dei gruppi di punta dell'indie italiano insieme ai Tre Allegri Ragazzi Morti e ai Julie's Haircut . Fanno un rock etereo a volte spigoloso a volte melodico, prova ne e' questo bellissimo brano Eyes da Fragile Forest album di quest'anno ascoltabile e scaricabile anche gratis(a offerta tipo Radiohead) dal loro sito.
Buon ascolto...

Yuppie Flu - Eyes

martedì 23 settembre 2008

Radiohead - On the beach?



Fantastica versione di un grande brano di Neil Young, da uno dei suoi album che preferisco.
"
Now I'm livin'
out here on the beach...
"

Radiohead - On the beach

giovedì 18 settembre 2008

Fuck the universe



Dedico questo post a Gianluca Morozzi scrittore bolognese appassionato di musica e musicista.
Ho appena finito il suo libro "L'era del Porco" divertente e folle come sempre.
In una scena il protagonista si ritrova abbracciato ad un fusto di birra cantando Fuck the Universe di Ryan Adams, brano tra l'altro presente solo nella versione inglese di Love is Hell vol 2 oppure in un singolo abbastanza raro... qui sotto lo si puo' ascoltare.
Nella speranza di incontrarlo al prossimo concerto(quale? boh?):fuck the universe!

Ryan Adams - Fuck the universe




Cardinals feat.Ryan Adams - Cardinology


News: il nuovo album di Ryan Adams uscira' il 27 ottobre in europa e il 28 negli USA.
Cardinology... Ryan ha dichiarato piu' volte che i cardinals sono come una nuova famiglia per lui ecc ecc quindi con molta probabilita' l'album sara' intestato ai Cardinals feat. Ryan Adams.
mah! E' pazzo ma anche i brani nuovi sono intriganti.

Fix it qui sotto:

martedì 16 settembre 2008

Over the rhine

Ho appena scoperto questo duo marito-moglie piu' turnisti vari.
Provenienti dall'Ohio e attivi dall'84 ma il primo lavoro e' dell'89 , gli Over the rhine propongono una formula per niente originale. Voce femminile(Karin) , un polistrumentista(Linford) e all'occorrenza basso e batteria.
Ma le atmosfere sono molto 'calde' e sentite, prova ne e' il video di Halleluja qui sotto. Dalle nostre parti circolarono all'inizio del secolo come spalla dei Cowboy Junkies. Annoverano anche aperture di concerti per Dylan.
In un certo link qui a destra si possono trovare facilmente due bei e rari live.
Da ascoltare in questi giorni freddi.

giovedì 11 settembre 2008

Warren Haynes - all around guitar hero


Warren Haynes, mente, voce e braccio dei Gov’t Mule.
Classe 1960, dal North Carolina,gibson in spalla dalla prima puberta' e una quantità di concerti e di progetti smisurata.
Stazza da toro, che gli ha permesso di esercitare un' autorita' che ha del leggendario.
Inizio' nei primi anni 80 come prima chitarra di uno dei mille gruppi di rock blues fino all'incontro, decisivo, con Dickey Betts(ultimo chitarrista dell'Allman Brothers Band allora scioltasi) durante uno spettacolo di beneficenza in cui si trovarono a 'duellare' con le chitarre.
Nell'88 Betts lo volle come membro della Dickey Betts Band e l'anno successivo in occasione della reunion degli Allman chi meglio di LUI non poteva impreziosire le loro fantastiche cavalcate ?
Non contento di essere in una piu' famose band americane fondo' con Allen Woody(che nome!) , bassista degli Almann, i Gov't Mule , band sempre con suond tipicamente "southern rock" che permise a Warren di ampliare spazi e cavalcate elettriche(pure troppo alle volte).
Non contento ancora nei primi anni del nuovo secolo collaboro' attivamente con i Grateful Dead sopravvissuti(Bob Weir ecc) e di nuovo si prese lo sfizio(!!!) di proporre alcuni album da solista. Quindi solo voce e chitarra(acustica!ma gibson of course). Il bellissimo Live from Bonnaroo del 2003, in cui spiccano la cover(qui sotto) Lucky dei Radiohead e One degli U2, ne e' il riassunto piu' riuscito.
In questi ultimi anni Heynes si e' destreggiato tra: partecipazioni con la Dave Matthews Band in quasi 30 concerti, testimonianza e' Live at Central Park Concert, in concerti 'solo' e con una band estemporanea in cui compare tra gli altri il bassista jazz/fusion John Medeski per fare da home band al Carson Daily's late show .
In tutto questo tripudio di band ,oltre ad essere grande e grosso(mi sa piu' grosso che grande) anche il cuore non gli manca, infatti ogni natale organizza ad Ashville(la SUA citta') un concerto-jam con amici e colleghi per beneficenza.
Infine ha anche realizzato dei video didattici.
Insomma un grande! e non ha neanche 50 anni!
Chi fermera' il torello?


Warren Haynes - Lucky(Radiohead cover)




mercoledì 10 settembre 2008

LeRoi Moore ... farewell




Dal sito della Dave Mattews Band:
We are deeply saddened that LeRoi Moore, saxophonist and founding member of Dave Matthews Band, died unexpectedly Tuesday afternoon, August 19, 2008, at Hollywood Presbyterian Medical Center in Los Angeles from sudden complications stemming from his June ATV accident on his farm near Charlottesville, Virginia. LeRoi had recently returned to his Los Angeles home to begin an intensive physical rehabilitation program.

Una grande perdita , uno dei fondatori della DMB , grande musicista.
Ho scoperto tardi questa notizia, sapevo che aveva avuto un incidente e si stava riabilitando.Ora suona con Jimi e gli altri lassù.
Addio.

martedì 9 settembre 2008

Ryan Adams ... news dal fronte americano



Iniziano a circolare i primi live dalle date canadesi/nordiste di Ryan Adams & the Cardinals. Come al solito vengono eseguiti i brani dell'imminente nuovo lavoro.
Qui sotto si puo' ascoltare Magick(si' scritto cosi') dalla data di Boston di qualche giorno fa.
Tutto lo show e' scaricabile qui da Archive.org


Ryan Adams & The Cardinals - Magick

Noel abbattuto...

E' successo qualche giono fa a Toronto. Un fan salta sul palco e atterra Noel Gallagher mentre suona...
Il concerto riprende dopo una decina di minuti ma pare che il placcato abbia qualche costola malmessa.
Qui sotto il filmato:

lunedì 8 settembre 2008

Beck - Modern Guilt(Gamma Ray)

Modern Guilt non e' un capolavoro.E' un buon disco.
Mr. Beck Hansen non e' sempre lucido nei suoi lavori, cerca sempre di confondere chi li ascolta con trovate di ogni tipo alle volte esagera. Penso sia troppo autoindulgente.
Pero' in ogni lavoro spunta sempre almeno un episodio ben al di sopra della media.
In questo ultimo lavoro ho trovato Gamma Ray dallo splendido gusto retro':



Dopo un po' di ascolti non tutti i brani colgono nel segno, ma se venisse dalle nostre parti certo non disdegnerei di ripetere l'esperienza di 2 anni fa a Parigi.
Allora fu solo un'ora ma spettacolare ,senza tanti fronzoli e concreta.

venerdì 5 settembre 2008

Damien - Festoria


Ieri sera ho visto il mini live dei Demian, tre ragazzi di pesaro che suonano un sano pop core che amo particolarmente.
L'occasione era l'ottima Festoria , festival che ormai da qualche anno a Saronno presenta dei bei nomi... o perlomeno curiosi.
Per l'occasione i Demian aprivano per gli Io?Drama, band milanese che ha un mini culto dalle nostre parti grazie alla ottima TubeRecords.
I tre di Pesaro mi avevano incuriosito fin dalla copertina disegnata da A.Baronciani, anch'egli di Pesaro.
Ascoltati alcuni brani dal loro MySpace
non ho avuto piu' dubbi: noise , ritmica e chitarra decisa per brani veloci e carichi.
Peccato per la durata breve sel set.
Spero di rivederli presto sul "lungo periodo".
Qui sotto il video di Bunburying.


mercoledì 3 settembre 2008

Mercanti di Liquore - Milano


Alle volte si decide al momento, d'istinto. Il pomeriggio vedi la data, due telefonate/sms/email e si trova chi e' disposto a farsi i 40 km che separano casa mia dal Palasharp dove si esibiscono gratuitamente(festa del PD) i Mercanti di Liquore. Il Trio brianzolo (senza Paolini o appendici varie)non delude con le sue storie semplici e profonde. Sono persone che hanno una memoria , non rinnegano il passato,e riprongono la quasi totalita' dell'imprescindibile 'La musica dei poveri' . Alcuni autori (tipo i Gang ad esempio) creano brani da storie di lontana memoria, quella dei nonni, quelle su fatti e situazioni che nessuno insegna.Un fulgido esempio e' la canzone sui fratelli Cervi, non troppo seria ma neanche irreverente...se non e' cultura questa!I tre poi propongono l'ottima 'Sono apparso alla Madonna' che ben fa presagire per il futuro.
Il terzetto composto da fisarmonica, chitarra classica e chitarra acustica+voce riesce a tenere alto il ritmo spaziando tra traditional , brani propri , brani di De Andre'(loro stella cometa fin dagli esordi) e Brassens(il gorilla) facendo divertire e divertendosi.
Non resta che aspettare il nuovo lavoro e sperare che sia all'altezza di quello visto ieri sera.

martedì 2 settembre 2008

Baseball Project


Mi arriva il bollettino ufficiale dei REM... una nota in ultima pagina recita piu' o meno: Peter Buck e Steve Wynn hanno realizzato 'Baseball project' (lo devo scrivere in inglese che rende di piu') "a fantastic new baseball-themed rock and roll record".
Bene! non sara' fantastic ma e' molto bello.
La storia e' questa: Steve Wynn(chi non puo' amarlo?una carriera solista costellata di perle e solo gli album con i Dream Sindycate varrebbero per piu' di una vita) e Scott McCaughey(e chi e'? scopro poi che e' stato un session-ma di chiunque...REM compresi) hanno deciso in modo assolutamente estmporaneo di realizzare questo lavoro in cui mettere tutta la loro passione per lo sport meno capibile da me.
Sinceramente io l'ho sempre trovato di una noia mortale e troppo statico. Invece negli states si rincorrono miti e leggende intorno a mazza , pallina e 'diamante'.
I due compongono una serie di brani incentrati su miti,momenti e aneddoti di questo sport coinvolgendo: la moglie di Wynn(batterista e gran gnocca), un certo Peter Buck a limare le chitarre e un pugno di sconosciuti personaggi(un po' come Bruce fece con le Seeger session) mettendo in piedi una band ruspante e divertita.
Si sente Steve Wynn piu' sciolto e disinvolto snocciolare un brano cupo come Gratitude (For Curt Flood), il folk in spagnolo di Fernando e il country rock di Harvey Haddix , per terminare con le distorsioni di The Closer.
Il contributo degli altri si sente nella tradizional-like Satchel Paige Said (dylaniana al punto giusto) e in Jackie's Lament (Tom Petty insegna...).
Insomma e' chiaro che e' un lavoro con un valore molto di piu' alto rispetto alla semplice 'riunione fra amici' e' un vero e proprio album da godersi ... magari non guardando una partita di baseball!